App per virus

Stamattina ho parlato dei microscopi realizzati con i cellulari, essenzialmente ho parlato di due tipi di approcci, uno utilizzando le lenti del cellulare, portando il vetrino alla giusta distanza focale, mentre l’altro appoggiando una lente sull’ottica della camera del cellulare.

Esisterebbe un altro metodo, quello di create un ottica con più lenti da agganciare al cellulare come per i teleobiettivi, dove in fondo all’ottica poter poi agganciare il vetrino.

Il metodo comunque non è importante, quanto l’obiettivo da raggiungere ovvero gli ingrandimenti necessari per l’applicazione che vorrei illustrare, gli ingrandimenti raggiunti dai due metodi sopra esposti sono dell’ordine di 150x non ancora sufficiente per l’applicazione che ora descriverò, per la quale si necessita almeno di un ingrandimento di 400x. Credo che lavorando sulle ottiche si un ingrandimento raggiungibile.

Con un’ottica di almeno 400x si potrebbe realizzare il seguente servizio:

Ricerca dei virus, come HPV, mediante le istruzioni su come effettuare il prelievo di tessuto da analizzare, fotografare il tessuto, utilizzando il cellulare con l’ottica speciale, ed inviare la foto al laboratorio di analisi, sempre mediante l’app.

Con costi delle ottiche non alti, si potrebbero distribuire i kit in farmacia, mentre con costi più alti si potrebbe utilizzare o le farmacie o i medici di base per fare le foto ed inviare, certo con l’invio direttamente da parte dell’utente vi sarebbe anche l’anonimato, del resto anche le farmacie insieme alla foto potrebbero fornire l’email dell’utente.

Pensado ad esempio HPV gli extracomunitari presenti sul territori o le persone senza permesso di soggiorno potrebbero accedere a delle analisi altrimenti difficili da fare e che probabilmente a loro necessitano.

Ma esistono molti altri diagnosi fattibili in questo modo. Parlavo HPV perché discutendo con un’amica biologa mi diceva che la percentuali di falso negativi con l’esame cellulare e certamente minore rispetto all’esame del DNA che tra l’altro da anche falsi positivi.

Non conoscendo l’argomento, sono caduto sulla preparazione dei vetrini, che risulta complessa e non fattibile dall’utente finale, cercando ho trovato prodotti come questo per la colorazione dei vetrini che potrebbero essere installati in farmacia o dal medico di base, secondo la soluzione implementativa scelta, il discorso in questo modo rimane valido.

La tecnologia una passione e un lavoro. La ricerca di soluzioni semplici a problemi spesso difficili cercando di osservare sempre oltre gli schemi comuni.

Tagged with: ,
Pubblicato su Idea Startup

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Parlo dell'uso creativo della tecnologia e d'innovazione, esprimo opinioni e visioni dei nuovi ed esistenti servizi e prodotti tecnologici.

Follow Amerigo Stevani on WordPress.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: